Progetto Sottomondo 2013

progetto sottomondo 2013
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×

ll 2 Aprile 2013 partirà il progetto “ALLA SCOPERTA DEL SOTTOMONDO CON TUTTI I CITTADINI DEL MONDO“, il primo programma di introduzione alla speleologia destinato ai cittadini extracomunitari, organizzato dall’Unione Speleologica Cagliaritana.

L’iniziativa, finanziata dalla Fondazione Banco di Sardegna e patrocinata dalla Provincia di Cagliari, dalla Federazione Speleologica Sarda e dalla Società Speleologica Italiana, persegue l’obiettivo di promuovere l’integrazione, delle comunità di immigrati nel contesto sociale in cui si vengono a trovare e, nel contempo, promuovere la conoscenza del territorio sardo.

Quest’ultimo aspetto, oltre alla difficoltà di integrazione dei giovani immigrati nelle attività socio-sportive – culturali della comunità locale, contribuisce a rendere non semplice l’inserimento nel tessuto sociale nel quale si trovano a vivere.
Per questo motivo si è pensato a un programma che consentisse il raggiungimento di questi scopi ed è nato questo progetto, che prevede, in modalità gratutita per i soggetti interessati, l’avvicinamento alla pratica speleologica e alla conoscenza del territorio sardo.

I partecipanti apprenderanno diverse nozioni, sia di carattere scientifico di conoscenza degli ambienti carsici e ipogei e della loro documentazione, sia di carattere tecnico di progressione in grotta; si troveranno inseriti nelle modalità  tipiche di socializzazione in ambiente montano e le dinamiche di collaborazione reciproca necessaria negli ambienti ipogei.

Si troveranno a interagire in maniera sempre più consapevole e coinvolgente con gli associati dell’ U.S.C. con i quali condivideranno una base di conoscenze e competenze comuni.
Il programma prevede anche delle esercitazioni pratiche, consistenti in escursioni in grotta.
La fine dell’evento sarà celebrata con una mostra, realizzata con il materiale fotografico prodotto durante le attività e che contribuirà indubbiamente a rafforzare l’obbiettivo di interazione perseguito, attraverso il coinvolgimento delle associazioni di immigrati e la comunità speleologica sarda. Nel contempo anche quest’ultima gioverà senz’altro di questa iniziativa, dal momento che sarà occasione di scambio e confronto tra culture diverse che andrebbero a integrarsi l’una con l’altra.

 

Commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *